Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
Politica:

LOMBARDI METTE A PANE E ACQUA LA CITTADINA E NESSUNO PROTESTA

Calvi Risorta: LOMBARDI METTE A PANE E ACQUA LA CITTADINA E NESSUNO PROTESTA

Calvi Risorta: Questo Natale non sarà triste solo per i dipendenti comunali che rischiano seriamente di non vedere la loro tredicesima, ma anche e soprattutto per le circa quattrocento famiglie che non riceveranno il pacco alimentare, sospeso dalla giunta Lombardi. In compenso però nel 2019 festeggeranno le famiglie degli assessori dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Lombardi, che si sono visti reintegrare le proprie indennità. A scanso di equivoci e delle solite accuse di falsità alla stampa, è bene chiarire che questo non lo diciamo noi, ma sta scritto, nero su bianco, sulle varie delibere di giunta, a firma degli assessori comunali attualmente in carica. Insomma, facendo esattamente il contrario di Robin Hood, questa giunta comunale toglie ai poveri e dà ai ricchi. E così, a quanto pare, sono le quattrocento famiglie indigenti calene che dovranno assicurare lo stipendio ai nostri politici. Che da parte loro vanno sbandierando sui social, in questi giorni, di avere ottenuto l’approvazione di importanti progetti, come quello del rifacimento di tante strade, dell’installazione del Wi-fi nelle piazze, l’acquisto di nuovi arredi per le scuole, tutte cose sicuramente importanti, che però stridono in maniera eclatante con la realtà di queste feste di Natale, quando volontariamente si lascia il popolo a pane e acqua. A chi può importare se queste famiglie non riescono a permettersi di comprare un panettone per Natale? Molto più importante è il fatto che, dal primo gennaio 2019, questi politici caleni potranno assicurarsi lo stipendio. I poveri restano poveri e nessuno penserà a loro. Che dobbiamo dire? In fondo pensiamo che questa lezione sia salutare per molti, perché fa vedere il vero volto della politica calena, ma evidentemente al popolo questa condotta sta bene, visto che nessuno si lamenta e tutti si guardano bene dal protestare e anzi qualcuno, quando è sicuro di essere sentito dai diretti interessati, plaude sfacciatamente all’azione della giunta, asserendo che sta operando troppo bene. Non c’è limite alla cialtroneria e alla vergogna. A dire il contrario siamo solo noi di www.calvirisortanews.it, perché nessuno ha il coraggio di metterci la faccia, nessuno lo dice chiaramente sui social che Calvi Risorta ormai è morta e sepolta, demolita fin dalle fondamenta. Al punto che è difficile prevedere se resteranno in piedi o meno i soli pilastri del comune. Davanti a questo generale sfacelo, di cui Lombardi e Rosy Caparco dovranno un giorno assumersi la totale responsabilità, possiamo però levarci lo sfizio di pagare i cervelloni assunti dal Comune a tremila e cinquecento euro al mese, solo per il settore lavori pubblici. A Calvi Risorta ci sono i fondi per i consulenti esterni, quelli per la politica e quelli per le indennità agli assessori. Indovinate quali fondi mancano? Solo quelli per il pacco alimentare! E ci sarebbe da vergognarsi, solo che questa gente conoscesse il termine “vergogna”!

12/12/2018 21:24:10   82.56.204.37 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale LegalitĂ  e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato