Il Weblog online della citt di Calvi Risorta
Politica: Amministrazione Civica

UNA CITTÀ IN GINOCCHIO MA DI CHI È LA COLPA?

Calvi Risorta: Una città in ginocchio ma di chi è la colpa?

Calvi Risorta: continuare a scrivere Change language


Qualcuno dovrà pagare per il fatto di aver messo la città in ginocchio. A qualcuno bisognerà presentare, prima o poi, il conto dei danni. Calvi Risorta è stremata, dopo la approvazione di un dissesto finanziario da mettere le mani nei capelli. Non ci sono soldi per i servizi sociali, per l’assistenza ai disabili, per le scuole, per le strade per nulla, siamo una città barbona fra un pò al comune gli staccheranno anche la corrente visto, che l’amministrazione prefettizia non paga le bollette all’Enel dal tempo, e quindi finiremo probabilmente sotto i ponti. Nonostante tutto hanno ancora la faccia da caz… di candidarsi e dire che le colpe non sono loro, con lettere aperte indirizzate ai cittadini dicendo di aver pur fatto tanto per la città, cose da pazzi veramente. Maledizione a chi ci ha lasciato solo debiti, e strutture pubbliche mai completate come la Polivalente, l’area Pip, i lavori della nuova rete fognaria, e la mancata realizzazione del cimitero comunale, i cittadini sono infuriati. Oramai la crisi è arrivata ad un punto talmente profonda e strutturale che non è più possibile sottrarre lo sguardo dalle disastrose conseguenze e dalla responsabilità di tutti, anche del commissario prefettizio Umberto Campini, che nonostante siamo falliti continua a dare incarichi esterni di consulenza che ci costano fior di denaro pubblico. E poi dei politici che hanno governato il nostro territorio compiacendo e assecondando le richieste dei poteri forti orientati solo al profitto politico per sé, e non per la città troppe volte, calpestata fino al punto di demolirla in macerie. Degli imprenditori che hanno trattato le comunità calena e la politica come un limone da spremere per ottenere la libertà di agire indisturbati. Oggi né paghiamo un prezzo salatissimo che, ormai nemmeno c'è la forza per saldarlo, da parte dei cittadini, per i troppi debiti accumulati. La politica locale, dopo i nostri articoli sulla questione del dissesto finanziario fa pure il muso storto, con noi che, abbiamo cercato solo di riassumere una cattiva gestione politica e certamente un abbandono dei conti delle casse comunali, facendolo senza assumersi nessuna responsabilità. Oggi tutti pronti in pole position per la prossima campagna elettorale sia i gruppi di maggioranza che hanno amministrato questa città, che i gruppi di minoranza che sono stati seduti tra i banchi del consiglio comunale di Calvi Risorta. Quindi tutti pronti a raccontarci di nuovo una montagna di bugie. Calvi Risorta, invece ha bisogno di un cambiamento radicale, Calvi ha bisogno di persone competenti e perbene, che non siano legate a nessun tipo d’interesse di ogni genere. Vogliamo una calvi libera.


07/10/2016 11:47:26   79.22.154.80 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
Si è dimesso il tecnico comunale, dopo una nota del Ministero dell’economia e finanza di Roma
Calvi Risorta è attualmente senza il tecnico comunale: Sat
www.calvirisortanews.it scende in piazza «per non dover morire di Tari»
«Per non morire di Tari!». Gioca sull’ironia (ma non troppo)
Marrocco si prende meriti non suoi, al convegno sull’agricoltura presenti i vertici del PD Casertano
È veramente singolare che l’ex sindaco Giovanni Marrocco anc
SI VOTA NEL DUEMILA E DICIASETTE A CALVI RISORTA, TUTTO DA RIFARE
Salvo sorprese, si tornerà alle urne il prossimo Giugno 2017
INDIVIDUATA LA SEDE FANTASMA DEGLI OPERATORI ECOLOGICI CALENI. SI TROVA A MARANO DI NAPOLI UN ERRORE MADORNALE DI CUI NON SE NE ACCORTO NEMMENO IL PRIMO CITTADINO MARROCCO
Svelato il mistero della sede fantasma del Consorzio Siner
“LISCIA, GASSATA O FONTANELLE?” CLAMOROSO: IL SINDACO MARROCCO E I SUOI PERDONO 50 POSTI DI LAVORO CON LA FERRARELLE, MA NON DICONO MAI DI NO AGLI APPALTI DI FONTANA.
Verrebbe proprio da dire che a Calvi Risorta tutto scorre, p
IL COMUNE DI CALVI RISORTA ALLO SBANDO DI NUOVO SENZA RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO
L'Ufficio Tecnico del Comune di Calvi Risorta è in stato di
BOMBA DI FINE ANNO: 27.325 EURO DI MULTA A MARROCCO PER LA GESTIONE DEI DEPURATORI E DEGLI SCARICHI DELLE ACQUE. INTANTO LUI SI FA PAGARE L’AVVOCATO DAI CALENI. LA RUSSO ASSENTE, ALLA GIUNTA
Annus horribilis? Forse anche peggio delle più pessimistiche
Calvi Risorta, cede tratto di fogna strada chiusa 15 giorni, nessuno interviene
Cede un tratto di fognatura in via Bizzarri dopo il passaggi
L'AMMINISTRAZIONE MARROCCO NON GARANTISCE NEMMENO UN BENE PRIMARIO: L'ACQUA
Sono pervenute alcune segnalazioni da cittadini caleni, resi
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato