Il Weblog online della città di Calvi Risorta
Politica: Amministrazione Civica

INDIVIDUATA LA SEDE FANTASMA DEGLI OPERATORI ECOLOGICI CALENI. SI TROVA A MARANO DI NAPOLI UN ERRORE MADORNALE DI CUI NON SE NE ACCORTO NEMMENO IL PRIMO CITTADINO MARROCCO

Calvi Risorta: INDIVIDUATA LA SEDE FANTASMA DEGLI OPERATORI ECOLOGICI  CALENI. SI TROVA A MARANO DI NAPOLI UN ERRORE MADORNALE DI  CUI NON SE NE  ACCORTO NEMMENO IL PRIMO CITTADINO MARROCCO

Calvi Risorta: Svelato il mistero della sede fantasma del Consorzio Sinergie, società che si è aggiudicata la gara quinquennale per il Comune di Calvi Risorta per la raccolta dei rifiuti. E una specie di isola che non c’è perché esiste solo sulla carta ma, non a Calvi Risorta ma, a Marano di Napoli, perché per un diabolico errore di copia e incolla anche il contratto tra il comune di Calvi e la nuova società fa riferimento a Marano di Napoli, ora le soluzioni sono due o si porta il comune di Calvi Risorta a Marono di Napoli, oppure qualcuno volenteroso come l'ing. Davide Ferriello, si occupa di modificare il capitolato d’appalto, corregge l’errore e pretendere il rispetto del contratto e dei lavoratori, che tra l'altro da quest'ultimo stesso stilato. Ecco le prove di quello che diciamo.

Pubblicato in data 17 Febbraio 2016 da www.caleno24ore.it

A Calvi Risorta gli operatori ecologici non hanno un “ambiente di lavoro”. I sindacati contro il Comune e il Consorzio Sinergie. Si rischia l’intervento dell’Asl

CALVI R. – Continua il braccio di ferro tra i sindacati degli operatori ecologici del cantiere di Calvi Risorta e la società che gestisce la raccolta dei rifiuti. La Flaica uniti C.U.B. questa volta prende di mira il Consorzio Sinergie, società che si è aggiudicata la gara quinquennale espletata dall’Asmecomm per il Comune. La questione è sempre quella relativa alla “base operativa” del cantiere: “Al momento – scrivono i rappresentanti dei lavoratori – ai lavoratori addetti ai servizi di Igiene Ambientale non stato consegnato ancora un idoneo luogo destinato ad Ambiente di Lavoro. Difatti, i lavoratori continuano ad operare in palese violazione del Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro (D.lgs. 81/08). Invero, i lavoratori non usufruiscono di spogliatoi, di servizi igienico sanitari, della prevenzione di primo soccorso, ecc. e si riuniscono ogni mattina presso gli spazi antistanti il palazzetto sportivo del Comune costretti ad apporre la propria firma di presenza all’intemperie utilizzando i cofani delle proprie auto”. La Flaica Cub conclude la nota di protesta richiamando la vigente normativa e promettendo di coinvolgere l’Asl: “Considerato che il capitolo di spesa destinato alla Sicurezza sul Lavoro è regolato per legge, che ne ha reso obbligatorio la previsione nei capitolati d’appalto escludendo qualsiasi negoziato, ritiene la violazione del tutto insostenibile e chiede una rapida sanatoria avvisando che trascorso inutilmente il termine di 5 gg. dalla ricezione della presente saranno richiesti specifici interventi sia ai servizi ispettivi della D. T. L. che all’ASL di competenza”.

Red. cro.

17/02/2016 21:08:06   151.22.253.12 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
Una città in ginocchio ma di chi è la colpa?
continuare a scrivere Change language Qualcuno dovrà p
Si è dimesso il tecnico comunale, dopo una nota del Ministero dell’economia e finanza di Roma
Calvi Risorta è attualmente senza il tecnico comunale: Sat
www.calvirisortanews.it scende in piazza «per non dover morire di Tari»
«Per non morire di Tari!». Gioca sull’ironia (ma non troppo)
Marrocco si prende meriti non suoi, al convegno sull’agricoltura presenti i vertici del PD Casertano
È veramente singolare che l’ex sindaco Giovanni Marrocco anc
SI VOTA NEL DUEMILA E DICIASETTE A CALVI RISORTA, TUTTO DA RIFARE
Salvo sorprese, si tornerà alle urne il prossimo Giugno 2017
“LISCIA, GASSATA O FONTANELLE?” CLAMOROSO: IL SINDACO MARROCCO E I SUOI PERDONO 50 POSTI DI LAVORO CON LA FERRARELLE, MA NON DICONO MAI DI NO AGLI APPALTI DI FONTANA.
Verrebbe proprio da dire che a Calvi Risorta tutto scorre, p
IL COMUNE DI CALVI RISORTA ALLO SBANDO DI NUOVO SENZA RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO
L'Ufficio Tecnico del Comune di Calvi Risorta è in stato di
BOMBA DI FINE ANNO: 27.325 EURO DI MULTA A MARROCCO PER LA GESTIONE DEI DEPURATORI E DEGLI SCARICHI DELLE ACQUE. INTANTO LUI SI FA PAGARE L’AVVOCATO DAI CALENI. LA RUSSO ASSENTE, ALLA GIUNTA
Annus horribilis? Forse anche peggio delle più pessimistiche
Calvi Risorta, cede tratto di fogna strada chiusa 15 giorni, nessuno interviene
Cede un tratto di fognatura in via Bizzarri dopo il passaggi
L'AMMINISTRAZIONE MARROCCO NON GARANTISCE NEMMENO UN BENE PRIMARIO: L'ACQUA
Sono pervenute alcune segnalazioni da cittadini caleni, resi
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato