Attualità:
Calvi Risorta: La targa commemorativa finisce tra il degrado di un cantiere ancora in fase di completamento.

LA TARGA COMMEMORATIVA FINISCE TRA IL DEGRADO DI UN CANTIERE ANCORA IN FASE DI COMPLETAMENTO.

Calvi Risorta: In tutto il mondo, durante l’emergenza Covid 19, sono morte milioni di persone. Ma anche in una piccola comunità come Calvi Risorta, in provincia di Caserta, cittadina di appena cinquemila e cinquecento abitanti, si sono dovute registrare quattordici vittime e addirittura, in alcune famiglie, si è verificato il decesso di più appartenenti allo stesso nucleo familiare. Oggi possiamo finalmente affermare che la pandemia sta andando fortunatamente esaurendosi. A seguito di nostro suggerimento, il Sindaco di Calvi Risorta, il dott. Giovanni Lombardi, ha deciso di porre una targa in commemorazione delle vittime del Covid, stabilendo che la sua allocazione migliore dovesse essere l’ex area 118 (giardini pubblici), adiacente al Comune. Ci sono ignoti i motivi di tale decisione. Si è trattato però di una bella iniziativa e un forte segnale per ricordare chi non c’è più. Che però la targa sia finita in mezzo a un cantiere ancora in fase di completamento, dove la fa da padrona l’erbaccia e il degrado, non era cosa facile da preventivare e sicuramente anche le vittime del Covid non si aspettavano di finire li. Ovviamente gli organizzatori, e cioè la direzione scolastica guidata dal Preside pro tempore dott. Luigi Izzo, non hanno nemmeno disposto né sulla targa, né vicino alla stessa un segno di croce o una semplice croce di legno, che stesse ad indicare che lì ci fossero delle vittime innocenti della malattia. Insomma, che dire? Che tra gli organizzatori dell’iniziativa e il comune di Calvi Risorta, hanno fatto finire nel degrado queste innocenti vittime del Covid. L’amministrazione comunale ha avuto anche la faccia tosta di presentarsi in pompa magna alla cosiddetta inaugurazione, pur di raccogliere qualche preferenza per le prossime elezioni comunali. Noi di IVN NEWS, che riteniamo di rappresentare quella parte di voce libera di tanti cittadini caleni, chiediamo che la targa venga spostata e posta nella villa comunale di Petrulo di Calvi Risorta, per una più degna e visibile collocazione.

11/06/2021 13:43:56   79.52.8.107 - Vito Taffuri