Politica:
Calvi Risorta: Ma quanti sono i casi attualmente positivi al COVID-19, a Calvi Risorta?

MA QUANTI SONO I CASI ATTUALMENTE POSITIVI AL COVID-19, A CALVI RISORTA?

Calvi Risorta: Il Sindaco il dott. Giovanni Lombardi, dall’inizio della pandemia, non solo tiene nascosti alla cittadinanza i numeri delle persone in isolamento fiduciario ed in quarantena obbligatoria, ma ora inizia a dare numeri sbagliati pure sui casi ufficiali di positività diramati dall’ASL, dichiarando guarito chi guarito non lo è ancora, perché in attesa di un secondo tampone negativo!Era infatti il 13/09/2020, quando Lombardi, sul proprio profilo Facebook, scriveva il seguente post: “Su disposizioni dell’Asl, è stato revocato il provvedimento di quarantena del giovane ragazzo ricoverato presso una struttura ospedaliera ed i relativi contatti (familiari e persone entrate in contatto) poiché considerato guarito a seguito di successivi tamponi. Sempre su disposizione dell’Asl, risulta guarito anche il giovane ragazzo ospite del centro di accoglienza per cui viene meno la quarantena per i suoi contatti, decadendo gli effetti dell’ordinanza sindacale. Continua la quarantena per altre due concittadine e i relativi contatti….”. Lombardi quindi comunica alla cittadinanza, il 13/09/2020, che a Calvi Risorta ci sono 2 guariti riferiti agli ultimi 4 casi di contagio, e quindi soltanto 2 concittadine attualmente positive. Tuttavia, il bollettino ufficiale dell’ASL, riportava 1 solo guarito tra gli ultimi 4 casi di contagio, e quindi 3 cittadini attualmente positivi a Calvi Risorta. Dunque, alla data del 13/09/2020, per Lombardi c’erano solo 2 positivi ancora, mentre per l’ASL 3. Passiamo ora al 14/09/2020, con un post in cui Lombardi ci aggiorna nuovamente sulla situazione locale. Scrive il Sindaco: “Informo la popolazione che in data odierna, su disposizione dell’Asl, è stata dichiarata ufficialmente guarita la giovane concittadina risultata positiva al rientro dalla Sardegna. Grazie al suo esemplare rigore e quello dei suoi familiari, la catena dei contagi si è interrotta. Da oggi viene rimosso il provvedimento di quarantena per lei e per i suoi familiari…”. Lombardi quindi, comunica il 14/09/2020 che una delle due concittadine che nel suo precedente comunicato erano date come ancora positive, risultava guarita. Quindi, sempre al 14/09/2020, per Lombardi ci sarebbero stati 3 guariti, riferiti agli ultimi 4 casi di contagio, e quindi solo 1 persona attualmente positiva. Tanto che, in un commento, un cittadino gli chiede: “Quindi la situazione attuale è di un solo positivo?”. Ma il Sindaco, si contraddice e risponde: “…in effetti due (ma uno in attesa di tampone negativo di conferma)”. Quindi il Sindaco, da amministratore ma soprattutto da medico, che dovrebbe sapere che per guarito si intende soltanto chi risulta negativo a due tamponi eseguiti a distanza di un certo lasso di tempo, comunica alla cittadinanza la guarigione di chi, invece, ha superato con esito “negativo” solo un primo tampone! Ed infatti, il bollettino ufficiale ASL delle ore 12 di oggi, riferito alla mezzanotte del 14/09/2020, riporta soltanto 1 guarito, per gli ultimi 4 casi di contagio, e quindi ancora 3 attualmente positivi. Cose davvero da non credere. Per il Sindaco vi è solo 1 cittadino attualmente positivo, mentre per l’ASL sono 3!!! Sindaco, ma ti costa veramente così tanto essere per una volta trasparente nella comunicazione istituzionale, e limitarti a diramare i dati ufficiali dell’ASL, senza anticipazioni miracolose di guarigioni? Siamo davvero stanchi di tutta questa opacità ed omertà politica. Noi pretendiamo di conoscere le reali dimensioni dell’emergenza COVID-19 a Calvi Risorta. Devi prendere i dati ufficiali che ogni giorno ti trasmette l’ASL di Caserta, e dirci una volta per tutte, quanti sono i casi attualmente positivi, quanti sono quelli in isolamento fiduciario e quanti in quarantena obbligatoria. Così come fa l’ASL per l’intera provincia di Caserta, e così come fanno i tuoi colleghi Sindaci per i comuni amministrati. Infine, caro Sindaco, ci devi spiegare una dichiarazione assurda riportata nei tuoi comunicati. In base a quello che affermi, i provvedimenti di quarantena per i familiari ed i soggetti che hanno avuto contatti diretti con i casi positivi, decadrebbero nel momento in cui questi ultimi vengono dichiarati guariti. Ma non è assolutamente così!Quello che scrive Lombardi ci sembra quasi la trama di un vecchio film di vampiri, dove guarivano tutti quelli morsi dal vampiro dopo che quest’ultimo veniva ucciso dal protagonista. La quarantena per i familiari ed i contatti diretti dei casi positivi, continua invece anche dopo la guarigione del positivo, fintanto che non sia trascorso un periodo di tempo minimo e sufficiente per valutare o far emergere eventuali sintomi. E pensare che i supertifosi del Sindaco, sempre più pochi e sempre gli stessi a dir la verità, continuano a ringraziarlo per tenerli sempre così aggiornati. E meno male!

15/09/2020 15:31:02   79.50.43.203 - Vito Taffuri