Politica:
Calvi Risorta: DISPONIBILITA’, ARROGANZA E COLLABORAZIONE.  DIAMO UN SENSO ALLE PAROLE

DISPONIBILITA’, ARROGANZA E COLLABORAZIONE. DIAMO UN SENSO ALLE PAROLE

Calvi Risorta: “Questo è un classico esempio di come le tifoserie politiche non debbano in nessun modo subentrare in momenti come questo che stiamo vivendo. Il buon senso e l’intera cittadinanza vuole che tutti remino nella stessa direzione, senza polemiche e senza critiche strumentali nei confronti di chi sta lavorando. È pronto il gruppo dei sanitari che hanno dato la propria disponibilità alla collaborazione e da domani prosegue in equipe il lavoro di sorveglianza sanitaria sul territorio caleno. Questa Amministrazione sta cercando di lavorare nel miglior modo possibile e, contestualmente, sta cercando di far sentire i cittadini sicuri e tutelati”. Questo è stato il post pubblicato nella serata del 19/04/2020, sul profilo facebook del Sindaco, a corredo di una foto che mostra il primo cittadino ed il vice-sindaco nella BMW del comune, e alle loro spalle l’ex assessore alla sanità Giuseppe Martucci. Noi, come weblog, in un post pubblicato stamattina, abbiamo evidenziato come la foto rappresenti espressione di “arroganza politica”. Abbiamo avuto però un commento, da parte di una cittadina, la quale ha legittimamente espresso la sua opinione, in disaccordo con la nostra. La signora ha ritenuto infatti, la foto in questione, una espressione di partecipazione e di disponibilità per la salute del nostro paese, non certo di arroganza, invitandoci a collaborare piuttosto che stare lì a criticare. Prendiamo spunto da questo parere, allora, per meglio esprimere il nostro pensiero, che magari non siamo riusciti a trasmettere pienamente. Noi apprezziamo certamente la disponibilità mostrata dall’ex assessore, tra l’altro candidato nel 2017 con la lista di Caparco, che ringraziamo di cuore. Ed in questo siamo in accordo con la nostra lettrice.Ma non possiamo non evidenziare le modalità con le quali il Sindaco, ancora una volta, comunica con la cittadinanza, mostrando a nostro avviso quella grande “arroganza politica” di cui parlavamo. L'arroganza sta nella violazione continua delle ordinanze restrittive in atto, che nella regione Campania impongono solo spostamenti temporanei ed individuali, all’interno dello stesso comune. L'arroganza sta nel farsi beffa continuamente delle norme, proprio da parte di chi dovrebbe rispettarle per primo e farle rispettare, ostentandolo in maniera così palese e strafottente su Facebook, mettendo per di più in difetto alcuni nostri concittadini. L'arroganza sta nel credersi intoccabile e pertanto non soggetto a restrizioni e sanzioni, come se lo status di Sindaco, assessore, consigliere e presidente del consiglio comunale, conferisse loro una qualche patente di immunità! La collaborazione, invece, per quanto è nelle nostre possibilità e funzioni, sta innanzitutto nell’essere un cittadino rispettoso delle norme restrittive in atto, contrariamente ad alcuni nostri politici della maggioranza.La collaborazione sta nell'evidenziare questi comportamenti che, oltre a violare la legge, costituiscono un cattivo esempio ed infastidiscono la cittadinanza. La collaborazione sta nel dare giusti consigli, anche ai fini del contenimento del contagio, tramite il servizio di informazione proposto dal nostro weblog. Guarda caso, molte delle segnalazioni di calvirisortanews, sono poi state recepite dal Sindaco, seppure a distanza di settimane, con l’adozione di ordinanze sindacali (come la chiusura del mercato settimanale, la sanificazione delle strade, l’adozione di un numero di telefono pubblico e non privato per le comunicazioni dei cittadini,...).Detto questo, vorremmo sottolineare che le sanzioni previste, se si viaggia in due o più di due, a piedi, in auto o con altro veicolo, al di là del fatto che si utilizzino o meno le mascherine, vanno da 400,00 € a 3.000,00 €, con aumento fino ad un terzo se il mancato rispetto delle misure restrittive è avvenuto mediante l’utilizzo di un autoveicolo e con sanzioni raddoppiate in caso di reiterata violazione della medesima disposizione. È prevista inoltre la misura dell’isolamento domiciliare fiduciario per 14 giorni, previa segnalazione all’A.S.L.Questo non lo diciamo noi. Questo lo prevede l’articolo 4 del decreto-legge n. 19 del 25 marzo 2020 e l’ordinanza regionale n. 23 del 25 marzo 2020. E sono disposizioni che si applicano a tutti, senza eccezioni, compresi deputati e senatori della Repubblica.Se poi gli amministratori di maggioranza del comune di Calvi Risorta hanno uno status di immunità che discende loro direttamente da Nostro Signore, allora alziamo le mani e cancelliamo l’espressione “arroganza politica” dal nostro vocabolario.

21/04/2020 10:22:21   95.245.43.56 - Vito Taffuri