Politica:
Calvi Risorta: ARRIVANO I PRIMI ELABORATI DEL PIANO URBANISTICO COMUNALE...E CON ESSO ANCHE I PRIMI ERRORI PROCEDURALI!

ARRIVANO I PRIMI ELABORATI DEL PIANO URBANISTICO COMUNALE...E CON ESSO ANCHE I PRIMI ERRORI PROCEDURALI!

Calvi Risorta: Sono anni che il paese attende il Piano Urbanistico Comunale (PUC), lo strumento di gestione del territorio, composto da elaborati cartografici e tecnici, che dovrà regolare la gestione delle attività di trasformazione urbana del comune. Proprio perché strumento di fondamentale importanza strategica, le procedure per la sua adozione sono lunghe e complesse e richiedono l’intervento di diversi soggetti. Gli stessi cittadini hanno la possibilità di presentare le proprie osservazioni e fare specifiche richieste di integrazione o di modifica, che poi potranno essere accolte o meno dal consiglio comunale. Le tavole tecniche sono già in consultazione a questo indirizzo http://www.calvirisorta.gov.it/zf/index.php/trasparenza/index/index/categoria/134 Il primo esame cui dovrà essere sottoposto il redigendo PUC è quello di Valutazione Ambientale Strategica (VAS). L’Autorità Competente, responsabile dell’ufficio VAS, è stata individuata nel dott. Giacomo Trivellone, responsabile finanziario del comune, forse l’unico ragioniere in Italia che si occupi di Valutazione Ambientale Strategica di un Piano Urbanistico Comunale…ma a Calvi Risorta succede anche questo. Nella sua insolita veste, il dott. Trivellone ha pubblicato all’Albo, la nota prot. 1864 del 25/02/2019, con la quale ha invitato al tavolo di consultazione del 6 e del 22 marzo prossimi, una serie di Organi, individuati come Soggetti Competenti in materia Ambientale (SCA), affinché presentino le loro osservazioni tecniche. Ma questi Organi, in particolare i rappresentanti dei 20 uffici della Regione invitati a mezzo posta elettronica certificata (pec) e posta elettronica ordinaria, saranno presenti alle suddette riunioni presso l’ufficio tecnico del Comune? Il dubbio è lecito, perché gli indirizzi pec indicati nella nota del comune sono quasi tutti errati! Vecchi indirizzi di qualche anno fa, ormai soppressi e sostituiti da altri. La nota di invito, perciò, non è giunta probabilmente a destinazione, e la non corretta notifica inficia l’intera procedura della VAS. Se poi aggiungiamo che alcuni di questi soggetti sono stati invitati mediante pec inviata su indirizzi di semplice posta elettronica, il caos è completo. Forse agli uffici comunali di Calvi Risorta non è ancora noto che, da svariati anni, esiste un archivio ufficiale degli EE.PP. e dei gestori di pubblici servizi, denominato “Indice delle Pubbliche Amministrazioni” (IPA). In questo archivio sono liberamente consultabili tutte le informazioni ufficiali su ogni singola P.A., compresi gli indirizzi pec che, così come tutti gli altri dati relativi all’indirizzo, all’organizzazione, agli uffici e ai riferimenti telematici della P.A., vanno aggiornati con cadenza semestrale. Un (altro) obbligo di legge cui evidentemente si sottrare il comune di Calvi Risorta, visto che su IPA leggiamo che i responsabili degli uffici comunali sono ancora il dott. Giuseppe Caparco e la dott.ssa Daniela Rocco. Cose da non credere! E se queste sono le premesse, la strada che porterà all’approvazione del PUC si preannuncia tortuosa e suscettibile di contestazioni a più livelli.





27/02/2019 11:10:31   80.117.240.60 - Vito Taffuri