Politica:
Calvi Risorta: PARCO CALENO ABBANDONATO BENE CONFISCATO ALLA CAMORRA NESSUNO INTERVIENE

PARCO CALENO ABBANDONATO BENE CONFISCATO ALLA CAMORRA NESSUNO INTERVIENE

Calvi Risorta: Questa volta, stiamo parlando del parco caleno, sito nella frazione di Visciano di Calvi Risorta, bene confiscato alla camorra. Ma quella zona era anche un luogo dove si recavano coloro che desideravano rilassarsi, con una semplice passeggiata, godendo così della piccola area verde, che fa da cornice alla città calena. Oggi, come dicevamo si è costretti a fare lo slalom tra bottiglie di vetro, cartoni di pizza, cartacce, addirittura scarpe o indumenti dismessi, per non parlare di buste di immondizia ammassate nel terreno di proprietà del comune dove un tempo doveva nascere il mercato rionale. Senza dimenticare, inoltre, che durante le ore serali, molti nostri concittadini lasciano fazzoletti e bottiglie di vetro lungo la strada e nella succitata area verde, trasformandolo anche come il parco dell’amore. Una realtà che conferma lo stato di incuria e di inciviltà in cui versa Calvi Risorta, dove purtroppo il dovere di rispettare l'ambiente è dimenticato e la bellezza offesa. Purtroppo tutto ciò continua a persistere sia a causa delle cattive abitudini di alcuni cittadini e sia, soprattutto, per un mancato, deciso intervento da parte della Polizia locale e del servizio di raccolta rifiuti, indispensabili per prevenire tali comportamenti e per riportare alla giusta dimensione questo bellissimo angolo del verde pubblico cittadino. Una cosa e certa quanto l’assessorato all’ecologia era guidato dall’assessore Agostino Capuano, dell’allora giunta Caparco, Calvi Risorta era uno specchio, oggi invece e una discarica a cielo aperto, con la giunta Lombardi, e questo lo dimostrano le foto non certamente e frutto di fantasia.

18/02/2019 15:56:02   87.17.156.145 - Vito Taffuri