Politica:
Calvi Risorta: Volontari della Protezione civile calena costretti ad anticipare le spese, gli aiuti non arrivano da nessuna parte

VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE CALENA COSTRETTI AD ANTICIPARE LE SPESE, GLI AIUTI NON ARRIVANO DA NESSUNA PARTE

Calvi Risorta: Offrono un’attività di volontariato, a supporto di eventi cittadini. Svolgono anche servizi di vedetta antincendio boschivo, intervengono quando ci sono allagamenti, eventi sismici e in generale prestano soccorso alla popolazione. Parliamo della Protezione Civile di Calvi Risorta guidata dal Presidente dr. Antonio Viggiani, i cui volontari, con spirito di abnegazione, si mettono a disposizione della comunità. Ora anche anticipando i costi per effettuare il servizio. Ormai non c’è un centesimo più nelle casse della protezione civile calena, contributi regionali o comunali che non arrivano mai, solo promesse da marinaio, e strette di mano a vuoto. I mezzi di soccorso sono sprovvisti di copertura assicurativa, non c’è un euro per il gasolio e per le trasferte fuori città, devo rinunciare alle esercitazioni i volontari pur di tenere via l’associazione della Protezione Civile, da tempo stanno anticipando di propria tasca, adesso però non c’è la fanno più ad anticipare, chiedono un aiuto concreto dalla politica. Il presidente Antonio Viggiani, fa sapere che, “stando così le cose, entro quest’anno l’associazione di Protezione Civile calena, che sono stato onorato di guidare, chiuderà i battenti. A tutti i suoi numerosi volontari – conclude il presidente Antonio Viggiani, visibilmente commosso – resta solo l’esaltante gratificazione di aver aiutato il più possibile chi ha avuto bisogno, dagli esseri umani agli alberi, senza aspettarci ringraziamenti da parte di nessuno, ma compiendo semplicemente e del tutto disinteressatamente il nostro dovere di cittadini, anche togliendo tempo agli affetti familiari”. Speriamo che la politica regionale e locale, diano una mano concreta ai nostri volontari pur di tenere vivo il progetto della protezione civile, che per la nostra comunità e sempre in prima linea. Il presidente aspetta un segnale forte e concreto da parte di chi dovrebbe darlo, senza fare chiacchiere da bar.

09/06/2018 10:06:25   87.19.156.131 - Vito Taffuri