Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
Eventi:

SUL CASTELLO ARAGONESE IL SINDACO FA L’INDIANO

Calvi Risorta: Sul Castello Aragonese il sindaco fa l’indiano

Calvi Risorta: Senza che faccia l’indiano il sindaco Lombardi, sulla questione del castello Aragonese della Calvi medievale. Sono stati loro a deliberare che il Castello non è fruibile, mica la redazione di Calvirisortanews.it. E il brutto è che nemmeno i viali adiacenti sono fruibili e pertanto i visitatori non possono accedervi, in quanto la struttura è unica. Volete vedere che anche di ciò la colpa è della nostra redazione? Però i visitatori potranno fotografare le bellezze del castello da dietro la recinzione, essendo l’intera area un cantiere ancora aperto e la fine dei lavori non è mai stata certificata. Poi se il sindaco e la sua giunta pensano che a Calvi Risorta si possa far di tutto violando ogni forma di legge, facciano pure. Lascino pure che i frequentatori della sagra entrino tranquillamente nell’area e stiano pur certi che nessuno muoverà un dito. Lo abbiamo già visto in altre occasioni e non saremo certo noi a stupirci di questa repubblica delle banane in cui stiamo vivendo. Certo, rimarremmo stupiti se i vari organi di controllo, polizia urbana e dirigenti preposti, non intervenissero in merito, anche perché questo scaricabarile istituzionale alla fine ricadrebbe sotto la loro responsabilità, non certo su quella del sindaco, maestro nel firmare le delibere di giunta e poi a scendere dalle nuvole. Insomma, a meno di essere regolarizzato ad horas, il Castello risulta inaccessibile a tutti gli effetti. Forse qualche ingegnere arrivato dalle colline gli avrà detto: fate pure, tanto nessuno vi dirà nulla e poi io sono un dirigente senza firma, quindi responsabilità zero a mio carico. Non è proprio cosi, cari signori. A monte c’è una delibera comunale a firma di tutta la giunta comunale pesante come un macigno, quindi si andrebbe a violare la legalità (né potrete dire: io non lo sapevo). Ad ogni buon conto ve l’abbiamo detto noi di Calvirisortanews.it, denunciando giornalisticamente il fatto. Adesso dovrebbe toccare alle forze dell’ordine, alla sovraintendenza, a chi è proposto, sorvegliare e garantire che l’evento, di per sé pregevole, si svolga nella regolarità, anche perché nel caso di qualche malaugurato incidente la magistratura vorrà appurare la responsabilità. Noi il nostro l’abbiamo fatto. E siamo curiosi di vedere come finirà questa storia del Castello Aragonese.

10/06/2019 20:27:44   79.49.7.55 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale LegalitĂ  e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato