Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
Politica:

AMMINISTRAZIONE LOMBARDI E CONSULENZE: ANCORA CASI DI PESSIMA GESTIONE FINANZIARIA

Calvi Risorta: AMMINISTRAZIONE LOMBARDI E CONSULENZE: ANCORA CASI DI PESSIMA GESTIONE FINANZIARIA

Calvi Risorta: Il sistema delle consulenze targato Lombardi continua a fare acqua da tutte le parti ed intanto i casi di mala gestione finanziaria si susseguono incessanti, creando non pochi imbarazzi ad un’amministrazione che oramai arranca senza una direzione precisa. L’ultimo caso, che in realtà stiamo segnalando da diversi mesi, è quello del mancato invio dei questionari dei fabbisogni standard che i comuni, periodicamente, sono chiamati a compilare e trasmettere al Ministero delle Finanze. Un caso grave per almeno due motivi. Il primo è che uno dei principali compiti affidati da Lombardi ai vari consulenti finanziari, incaricati dal 2017 ad oggi, è proprio quello della predisposizione e dell’invio dei suddetti questionari. Invece i questionari non sono mai stati compilati, mentre i consulenti sono stati ugualmente pagati dai responsabili finanziari, i quali ne hanno addirittura attestato l’avvenuto assolvimento dei compiti previsti nei loro contratti! Il secondo motivo è che il mancato invio di tali questionari sospende l’erogazione del Fondo di Solidarietà comunale e degli altri trasferimenti dello Stato. A tal proposito, con un comunicato del 9 ottobre, il Ministero dell’Interno ha fatto sapere che il 4 e l’8 ottobre scorso sono stati erogati due acconti a valere sul Fondo di solidarietà spettante per il 2018, fatta eccezione per i comuni inadempienti all’invio dei questionari dei fabbisogni standard, come il nostro. Il comune di Calvi Risorta, infatti, non riceve trasferimenti dal mese di giugno, mentre tutti gli altri comuni del circondario, in questi primi giorni di ottobre, hanno ricevuto diverse decine di migliaia di euro, a titolo di acconto sul Fondo di solidarietà 2018. Il tutto suona molto strano per un Sindaco come Giovanni Lombardi, che grida di continuo alla cattiva gestione finanziaria delle amministrazioni precedenti, che avrebbero messo in ginocchio il comune. In realtà, proprio con i vecchi amministratori, i questionari sono stati sempre inviati ed i trasferimenti puntualmente erogati dallo Stato. Da circa 16 mesi, invece, questa amministrazione assolda consulenti che ci costano fino a 4.000,00 euro al mese, senza riuscire in questo semplice adempimento, mentre l’inerzia pesa non poco in termini di interessi da pagare sull’anticipazione di tesoreria ed interessi moratori per fatture scadute e non pagate. Dal mese di luglio è la società “Quattrocolori s.a.s.” a dover predisporre tali questionari, in particolare la collaboratrice da questa incaricata (soltanto in data 31/08/2018) di operare presso il comune, vale a dire la dottoressa Lea Crispino, che dal 19 settembre risulta nominata anche istruttore direttivo contabile, ai sensi dell’articolo 110 del TUEL. La stessa avrebbe già dovuto ricevere la nomina a responsabile finanziario da parte del Sindaco (resta un mistero il perché ciò non sia ancora avvenuto, visto che il bando era stato pubblicato proprio per l’attribuzione della posizione organizzativa), ma nel frattempo sembra ricoprire, almeno sulla carta, un doppio ruolo. A proposito di sprechi e cattiva gestione, la domanda sorge perciò spontanea: se la dottoressa Crispino, quale operatrice della società “Quattrocolori s.a.s.”, è in grado di svolgere tutti i compiti assegnati al supporto tecnico del settore finanziario, predisponendo gli atti da sottoporre alla firma del responsabile, nel momento in cui ella stessa diventa responsabile finanziario, perché mai il comune dovrebbe tenere in piedi anche il contratto con la “Quattrocolori s.a.s.” (che già ci costa 15.000,00 euro), pagando così due volte per lo stesso servizio, ma svolto con due diversi contratti, uno di lavoro dipendente ed uno di consulenza? Si potrebbe configurare finanche un’ipotesi di danno erariale. Sarebbe pertanto lecito aspettarsi dei chiarimenti pubblici da parte del Sindaco Lombardi, sia riguardo l’infelice scelta di sopprimere il banco alimentare, a fronte però del ripristino delle indennità di funzione degli amministratori, che sulle consulenze pagate per servizi mai eseguiti o male eseguiti, come: la determinazione dei fabbisogni standard; le denunce contributive omesse; le dichiarazioni IVA non inviate; i conti annuali del personale non predisposti; il mancato aggiornamento del sito internet; i rendiconti dei bonus elettrici e del gas mai predisposti; i provvisori non regolarizzati; la mancata collaborazione con l’O.S.L., per consentire loro di completare un lavoro partito due anni fa (e intanto la triade di commissari, che ci costa 9.000,00 euro al mese, ha dovuto nominare pure un altro consulente); il mancato riversamento delle riscossioni sui conti correnti; le rendicontazioni di vario genere che non vengono inviate in Regione Campania; le varie ipotesi di bilancio irregolari e bocciate dal revisore e dal Ministero, ecc. Intanto speriamo che il Sindaco Lombardi, così come facevano i suoi predecessori, si attivi perché i consulenti provvedano a predisporre i questionari dei fabbisogni standard e tutti quegli adempimenti omessi negli ultimi 16 mesi. Sarebbe anche il caso che egli, da amministratore oculato quale afferma di essere, valutasse l’opportunità di una segnalazione alla Corte dei Conti ed alla Procura nei confronti di chi ha liquidato somme ai consulenti, attestando l’esecuzione di servizi in realtà mai resi.

10/10/2018 09:19:44   95.235.59.24 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale LegalitĂ  e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato