Il Weblog online della citt di Calvi Risorta
Cronaca:

IL NOE SEQUESTRA L’ISOLA ECOLOGICA DI PROPRIETA’ DEL COMUNE DI CALVI RISORTA

Calvi Risorta: IL NOE SEQUESTRA l’ISOLA ECOLOGICA DI PROPRIETA’ DEL COMUNE DI CALVI RISORTA

Calvi Risorta: I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Caserta, agli ordini del Capitano Riccardo Crudo, ieri mattina a Calvi Risorta, hanno apposto i sigilli di sequestro all’isola ecologica dell’area PIP un’area dove il comune come sembra non ha mai regolarizzato. L’area era adibita di fatto a isola ecologica comunale, che come sembra non avrebbe le dovute autorizzazioni previste in materia ambientali. Nel corso del sopralluogo da parte dei Carabinieri, dello speciale reparto a tutela dell’ambiente, sulla piazzola era presente una montagna di rifiuti in effetti, tutti mischiati senza che venissero catalogati e selezionati negli appositi scarabilli che, tra l’altro sono sprovvisti anche di allacciamento di fonte di energia elettrica continuativa. Veniva inoltre accertato dai Carabinieri del NOE la mancata tenuta dei registri di (carico e scarico dei rifiuti tipo ingombranti, ecc.). Quello che, poi ha comunque determinato la chiusura seguita dal sequestro preventivo dei carabinieri e che, mancavano alcune importanti autorizzazioni necessarie per tenere aperta l’isola ecologica, le quali mai prodotte da parte del comune, sia dalla scorsa giunta commissariata allora retta dal Vice Prefetto Campini, e sia dall’attuale giunta retta dal dr. Giovanni Lombardi, nonostante la redazione di www.calvirisortanews.it più volte, lo aveva segnalato verbalmente al primo cittadino attuale. Siccome che, noi facciamo informazione e non disinformazione allora abbiamo deciso di riportare l’articolo giornalistico che scrivemmo e dove già denunciammo giornalisticamente che, quella isola ecologica non poteva restare aperta. L’allora commissario prefettizio Campini, non volle ascoltarci. Purtroppo nemmeno l'attuale sindaco Lombardi, ha voluto darci retta. detto fatto. In data 09 luglio 2018, i Carabinieri della sezione Noe di Caserta, hanno sottoposto a sequestro l’isola ecologica di Calvi Risorta, per i motivi che, noi avevamo già detto durante la legislazione del commissario prefettizio dott. Umberto Campini, in un articolo datato 13/10/2016, dal titolo: Presunta Isola Ecologica, tutto illegale nessuno interviene”. Abbiamo deciso di riportato integralmente, il tutto. Insomma, ancora una volta, abbiamo avuto ragione noi di www.calvirisortanews.it e non i politici di turno.


ECCO L’ARTICOLO DI WWW.CALVIRISORTANEWS.IT

PRESUNTA ISOLA ECOLOLOGICA, TUTTO ILLEGALE NESSUNO INTERVIENE

Calvi Risorta: Esiste nel Comune di Calvi Risorta, con tanto di segnaletica, una presunta isola ecologica mai entrata in funzione che nel tempo lo stesso comune ha trasformata in una vera e propria discarica a cielo aperto, producendo livelli di inquinamento preoccupante per i residenti e per l’ambiente. Nel frattempo sull’area sono stati scaricati ingombranti di ogni genere nonostante che nel corpo della delibera n°7 del 7 marzo 2016, veniva dichiarato in giunta comunale, che l’isola ecologica non era operativa, in quando ancora a tutt’oggi mancano tutte le autorizzazioni previste per legge. Nonostante tutto l’attività di conferimento illegale dei rifiuti, continua determinando una preoccupante situazione di degrado e di inquinamento, nell’isola ecologica calena, amministrata dalla ditta Sinergie. Insomma, un‘area trasformata a discarica a cielo aperto, con la differenza che però chi lo fa è lo stesso comune di Calvi Risorta, congiuntamente alla ditta appaltatrice. Insomma, il reato ambientale lo compie chi in effetti, dovrebbe essere il controllore del rispetto e l’applicazione delle leggi in materia ambientali. In questo periodo è ancora più grave poiché il comune è commissariato, quindi al capo della casa comunale c’è un funzionario dello stato, IL Vice Prefetto Umberto Campini, che dovrebbe controllare invece tutto questo come sembra non avviene anzi sguazziamo in uno stato poco chiaro. Eppure lo stesso ufficio tecnico comunale con nota del 10 agosto 2016 a firma del responsabile ad interim Giuseppe Caparco, diffidava alla ditta Sinergie di ripulire l’area dell’isola ecologica, segnalando che in ogni caso, mancavano alcune importanti autorizzazioni per tenere aperta l’area. Ormai e diventa una storia infinita nessuno interviene nonostante le nostre tante denunce e inchieste giornalistiche. Come sembra un vero e proprio pasticcio che però nessuno vuole sbrogliare, nemmeno le forze di polizia presenti sul territorio. E pure basterebbe presentarsi sull’isola ecologica e mettere sotto sequestro l’area visto, che ci sono tutte le condizioni per procedere. Speriamo che domani mattina si svegli qualcuno e proceda per quanto da noi segnalato sul nostro portale. Certo se questo non avverrà allora, possiamo dire tranquillamente che a Calvi Risorta, il comune può sversare in arie non autorizzate e nessuno interviene. Una cosa e certa che se questo reato ambientale lo avrebbe fatto un semplice cittadino, oggi avrebbe subito un processo e magari anche qualche giorno di galera, e posto sotto sequestro l’area interessata, per poi sborsare centinaia di euro per difendersi. Invece come in questo caso, giacché a compiere il reato ambientale e il Comune di Calvi Risorta congiuntamente alla ditta Sinergia, allora per loro non c’è punizione.

13/10/2016 21:01:03 80.183.86.145 - Vito Taffuri





10/07/2018 13:41:33   82.49.96.95 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale Legalità e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato