Il Weblog online della citt di Calvi Risorta
Politica:

MIGRANTI, IRA DI SALVINI: «SE PER IL VERTICE DI BRUXELLES È GIÀ TUTTO DECISO, CONTE NON VADA»

Roma: Migranti, ira di Salvini: «Se per il vertice di Bruxelles è già tutto deciso, Conte non vada»

Roma:
Pronto a mettere il veto Il governo giallo-verde viaggia a due velocità su immigrazione e richiedenti asilo e, a questo punto, rischia di sbandare. Al termine di una giornata di ricucitura con la Ue molto complicata per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dell’Interno Matteo Salvini (Lega) spara la sua bordata serale: «Se andiamo a Bruxelles (al vertice informale di domenica, ndr) per avere un compitino già scritto da Francia e Germania, se pensano di mandarci altri migranti invece di aiutarci, allora non andiamo nemmeno. Risparmiamo i soldi del viaggio...». Ma Conte, che ieri ha pure ricevuto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, pur pensandola allo stesso modo, è stato più prudente: per l’Italia, è la sintesi veicolata da Palazzo Chigi al termine del vertice a tre con i vice Salvini e Di Maio, sarebbe inaccettabile una riunione del vertice informale di Bruxelles in cui tutto fosse deciso in partenza. La difesa delle frontiere esterne Così, mentre il M5S segue Conte che preme sui vertici Ue per un più equo ricollocamento nei Paesi membri dei rifugiati sbarcati in Italia, Salvini alza la posta. E stringe l’«alleanza dei volenterosi» con l’Austria: per ribadire che l’unica via è «la difesa delle frontiere esterne dell’Unione».Le parole del presidente Mattarella. Nella Giornata mondiale del rifugiato, ha poi fatto sentire la sua voce il presidente della Repubblica. Sergio Mattarella, che per giorni ha assistito in silenzio alle bordate leghiste su immigrati e rom, ha fatto la seguente dichiarazione: «La tragedia dei rifugiati — uomini, donne e bambini costretti ad abbandonare le proprie case in cerca di un luogo dove poter vivere — è oggi sempre e più drammaticamente attuale... E da tempo l’Italia contribuisce al dovere di solidarietà, assistenza e accoglienza». Però, non ha dimenticato di dire il capo dello Stato, «l’Unione europea non deve delegare solo ai Paesi di primo ingresso l’onere di affrontare le emergenze». I «movimenti secondari» dei migranti E anche al Quirinale, dove Tusk è stato ricevuto insieme al ministro degli Esteri Enzo Moavero, si è parlato dei «movimenti secondari» verso altri Paesi Ue dei richiedenti asilo che sbarcano in Italia. Al Viminale Salvini è stato chiarissimo al termine dell’incontro con il vicecancelliere austriaco Strache e con il suo omologo Kickl: «La Spagna si era impegnata ad accogliere 3.265 richiedenti asilo e ne ha accolti 235, quindi può accogliere anche i prossimi 4 barconi. La Francia ne doveva prendere 9.816, ne ha accolti solo 640. Quando noi in Italia abbiamo avuto 640 mila migranti in quattro anni». Nelle stesse ore, alla Camera, il presidente Roberto Fico (M5S) redarguiva in Aula il deputato Dalmastro (FdI) che parlava di «pacchia finita per i migranti». In linea con il ministro Danilo Toninelli (M5S) che, in risposta a Nico Stumpo (Leu), ha negato che per la nave Aquarius ci sia mai stato «un blocco dei porti italiani».
ALTRO SU MSN:

21/06/2018 11:40:59   95.249.131.48 - www.corrieredellasera.it

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale Legalità e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato