Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
AttualitĂ :

ADDIO PAMELA, UCCISA E FATTA A PEZZI A 18 ANNI: ANCHE I FIORI DI TRAINI PER IL FUNERALE

Roma : Addio Pamela, uccisa e fatta a pezzi a 18 anni: anche i fiori di Traini per il funerale

Roma : Una folla di parenti, amici, e semplici conoscenti per dare l’ultimo saluto a Pamela Mastropietro, la ragazza di 18 anni uccisa e fatta a pezzi lo scorso 30 gennaio a Macerata. Un fiume di gente alle 9 e 30 si è presentata nella parrocchia Ognissanti di via Appia Nuova, quadrante sud della Capitale, per abbracciare i genitori di Pamela e passare qualche minuto con loro e con il feretro di Pamela in attesa delle 11 quando inizieranno i funerali. Alla bara bianca di Pamela, già ricoperta di fiori, sono stati legati due palloncini, uno bianco e l’altro rosa (colore preferito dalla ragazza). I tantissimi amici arrivati questa mattina presto hanno portato uno striscione con la scritta: «Infinitamente... Ci manchi ma ci sei» e magliette con il viso della giovane che alternano altre scritte e foto di Pamela. Tra le numerose corone di fiori, quella della sindaca di Roma, della nonna Giovanna, dei professori e di Luca Traini, l’uomo che per `vendicare´ la ragazza sparò all’impazzata a Macerata contro alcuni migranti qualche giorno dopo il ritrovamento del corpo Oggi Roma e Macerata saranno unite nel dolore. La sindaca della Capitale, Virginia Raggi e quello di Macerata, Romano Carancini, hanno proclamato il lutto cittadino. La scelta del primo cittadino marchigiano, che sarà presente anche oggi ai funerali, è stata criticata da Alessandra Verni, mamma di Pamela. «Giornata di lutto e sindaco ai funerali? Ma alla fiaccolata per Pamela non c’era nessuno dell’amministrazione», ha affermato Verni riferendosi alla fiaccolata organizzata per ricordare la figlia il 6 febbraio per le vie di Macerata. Intanto l’inchiesta va avanti e la procura di Macerata due giorni fa ha contestato l’omicidio a Innocent Oseghale. Sarebbe lui dunque ad aver ucciso la giovane Pamela il 30 gennaio scorso a Macerata. Ma non è tutto. Secondo il procuratore di Macerata, Giovanni Giorgio, lo stesso Oseghale prima di uccidere Pamela e di farne a pezzi il corpo avrebbe anche abusato di lei. Tesi non condivisa però dal gip Giovanni Maria Manzoni che ha invece ritenuto non vi fossero gravi indizi di colpevolezza per tale accusa, ipotizzando che tra i due si fosse creato un clima amicale. Per la procura, l’accusa di stupro sarebbe avvalorata anche dalla «cura maniacale» messa da Oseghale per far sparire le tracce del rapporto violento, pulendo con la candeggina e asportando gli organi genitali della ragazza. Un’ipotesi «seria» ma carente di «gravi indizi di colpevolezza» secondo il gip. A sostegno della tesi della procura una frase intercettata nel carcere di Ancona tra Lucky Awelima e Desmond Lucky, i due nigeriani arrestati con Oseghale. «Il 30 gennaio Innocent mi telefonò chiedendomi se volevo andare a stuprare una ragazza che dormiva», ha detto Lucky a Desmond.
ALTRO SU MSN

05/05/2018 13:47:17   79.49.195.220 - www.lastampa.it

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale LegalitĂ  e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato