Il Weblog online della citt di Calvi Risorta
Politica: Amministrazione Civica

“ADESSO BASTA, SBOTTA NICOLA CIPRO, QUESTA GIUNTA HA PASSATO IL SEGNO”

Calvi Risorta: “ADESSO BASTA, SBOTTA NICOLA CIPRO, QUESTA GIUNTA HA PASSATO IL SEGNO”

Calvi Risorta:
Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta del consigliere di Maggioranza Nicola Cipro, defenestrato. E’ un Nicola Cipro veramente infuriato quello che incontriamo all’indomani di un ulteriore incontro con un suo elettore che gli riferisce che, a detta del sindaco e della sua giunta, tutto quello che non va a Calvi è colpa dei due dissidenti, Marrocco e Cipro.

“Invece di inventarsi queste storie a copertura della loro assoluta incapacità amministrativa, inizia, perché questi signori non pensano a mandare avanti un paese che è allo sfascio? Se un permesso a costruire non viene rilasciato la colpa è di Cipro, se una lottizzazione non va avanti la colpa è di Cipro. E’ ora di finirla. Anche perché alcune lottizzazioni vanno avanti e come! C’è n’è una per cui il responsabile dell’ufficio tecnico ha creduto opportuno revocare addirittura la licenza edilizia e il Tar gli ha dato ragione.

Invece di emettere eventuali provvedimenti in merito, rilascia una nuova licenza, o per lo meno così si dice, e i lavori proseguono alacremente. Ce n’è un’altra di licenza (sospesa parecchi mesi fa) (non si conoscono i provvedimenti in merito adottati) per palesi irregolarità edilizie riscontrate dallo stesso tecnico dell’ufficio comunale, anche in questo caso la colpa è di Cipro.

“Capiamo lo sfogo, ma possibile che niente funzioni all’ufficio tecnico?”
“Senta, aggiunge sorridendo, mettiamo un velo pietoso sullo stato dell’ufficio. A luglio, agosto, settembre e dicembre abbiamo chiesto allo stesso alcuni chiarimenti su una denuncia presentata in maniera anonima, ma assai circostanziata, nei confronti di un ingegnere molto vicino alla maggioranza, denuncia che andava sicuramente approfondita vista la gravità delle affermazioni e questo anche nell’interesse dello stesso ufficio tecnico.

Lo sa cosa ci ha risposto il cugino del sindaco? “…faccio rilevare che trattasi di scritti anonimi (sic!)”. E poi continua imperterrito:” Allo stato non è risultato possibile al sottoscritto procedere a specifico accertamento sui presunti abusi indicati in detti scritti a causa della situazione di estrema difficoltà in cui versa questo ufficio per gli eccessivi carichi di lavoro.” Specifichiamo solo che la prima nostra lettera reca la data del 26 luglio 2010. Accidenti che carico di lavoro!

Peccato però che altri scritti anonimi non hanno impedito allo stesso soggetto di procedere velocemente e duramente nei confronti di un abuso, segnalato anch’esso anonimamente. “Però tra poco sarà costretto a togliere i dossi!” suggeriamo. “Anche su questo argomento il sindaco si è rilevato per quello che è. Un altro, al suo posto, avrebbe già provveduto ad adeguarsi al parere dato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti datato 2 febbraio 2011, nel quale riferiva testualmente: di provvedere a rimuovere tutti i dossi rallentatori di velocità e relativa segnaletica verticale, collocati sulle strade sopra citate, in quanto, ai sensi dell’art.179 comma 5 ne è vietato l’impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento (ASL, Pronto Intervento, Sede dei Carabinieri, Sede della Polizia Municipale) Lui no. Lui ha chiesto un incontro al Ministero, forse per vedere in faccia chi ha osato contrapporsi ai suoi voleri .Concludendo Spero solo che non mi viene data la colpa anche per il terremoto in Giappone

15/03/2011 22:26:34   95.252.254.50 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
Si è dimesso il tecnico comunale, dopo una nota del Ministero dell’economia e finanza di Roma
Calvi Risorta è attualmente senza il tecnico comunale: Sat
www.calvirisortanews.it scende in piazza «per non dover morire di Tari»
«Per non morire di Tari!». Gioca sull’ironia (ma non troppo)
Marrocco si prende meriti non suoi, al convegno sull’agricoltura presenti i vertici del PD Casertano
È veramente singolare che l’ex sindaco Giovanni Marrocco anc
SI VOTA NEL DUEMILA E DICIASETTE A CALVI RISORTA, TUTTO DA RIFARE
Salvo sorprese, si tornerà alle urne il prossimo Giugno 2017
INDIVIDUATA LA SEDE FANTASMA DEGLI OPERATORI ECOLOGICI CALENI. SI TROVA A MARANO DI NAPOLI UN ERRORE MADORNALE DI CUI NON SE NE ACCORTO NEMMENO IL PRIMO CITTADINO MARROCCO
Svelato il mistero della sede fantasma del Consorzio Siner
“LISCIA, GASSATA O FONTANELLE?” CLAMOROSO: IL SINDACO MARROCCO E I SUOI PERDONO 50 POSTI DI LAVORO CON LA FERRARELLE, MA NON DICONO MAI DI NO AGLI APPALTI DI FONTANA.
Verrebbe proprio da dire che a Calvi Risorta tutto scorre, p
IL COMUNE DI CALVI RISORTA ALLO SBANDO DI NUOVO SENZA RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO
L'Ufficio Tecnico del Comune di Calvi Risorta è in stato di
BOMBA DI FINE ANNO: 27.325 EURO DI MULTA A MARROCCO PER LA GESTIONE DEI DEPURATORI E DEGLI SCARICHI DELLE ACQUE. INTANTO LUI SI FA PAGARE L’AVVOCATO DAI CALENI. LA RUSSO ASSENTE, ALLA GIUNTA
Annus horribilis? Forse anche peggio delle più pessimistiche
Calvi Risorta, cede tratto di fogna strada chiusa 15 giorni, nessuno interviene
Cede un tratto di fognatura in via Bizzarri dopo il passaggi
L'AMMINISTRAZIONE MARROCCO NON GARANTISCE NEMMENO UN BENE PRIMARIO: L'ACQUA
Sono pervenute alcune segnalazioni da cittadini caleni, resi
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato