Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
Cronaca:

POLITICHE FLOP PER LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE.

Calvi Risorta: POLITICHE FLOP PER LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE.

Calvi Risorta: Micro-discariche di rifiuti ingombranti e speciali, anche contenenti il famigerato amianto, in bella vista sul territorio comunale, persino nel centro abitato o nelle strade site nelle sue immediate vicinanze. Area per gli insediamenti industriali ed annessa isola ecologica incustodite e ridotte ad un osceno mercatino dell’usato, una sorta di Porta Portese “de’ noantri”. Appartamenti di edilizia popolari, di proprietà comunale, pieni di rifiuti, con i cittadini costretti a convivere con questa vergognosa situazione. Il comune non appalta l’obbligatorio servizio di analisi delle acque destinate al consumo umano, mettendo a rischio la salute dei cittadini. I cani randagi circolano in branchi incontrollati, perché il comune non appalta il servizio di custodia degli stessi. Non viene appaltato il servizio di raccolta e smaltimento di frazioni importanti dei rifiuti urbani, con livello della differenziata scesa di oltre 15 punti percentuali negli ultimi due anni. Solo dopo un anno e mezzo e dopo ordinanze sindacali fotocopia di quelle del 2015, rivelatesi inutili e dannose per le casse comunali, si appalta una garetta da 50.000,00 € per le operazioni preliminari sull’area ex Pozzi, bloccando così, per un lavoro di due settimane, il vero e proprio intervento di bonifica da parte della società Invitalia. Lavori di costruzione del secondo depuratore finanziati ma sospesi dal 2016, mentre si continuano a sversare reflui non trattati nei corsi d’acqua ed i valori degli scarichi del depuratore sono spesso fuori norma, dopo i controlli dell’ARPAC. Invece di provvedere all’appalto per la prosecuzione dei lavori, si emette una ordinanza sindacale ridicola e imbarazzante, che impone ai cittadini caleni di dotarsi di fosse imhoff e a quelli di Petrulo e di Zuni di non espletare più i propri bisogni fisiologici. Chissà se almeno nelle abitazioni del Sindaco e degli altri assessori, residenti in zone non servite dall’unico impianto di depurazione esistente, l’ordinanza venga rispettata. Di certo non ci risultano attività di controllo da parte delle Autorità che dovrebbero, secondo il Sindaco Lombardi, essere preposte alla verifica del numero di scarichi del wc attivati ogni giorno dai cittadini di Petrulo e di Zuni!!! Questi sono i risultati incontrovertibili della politica ambientale (non) posta in campo dall’amministrazione Lombardi che, contro ogni evidenza, continua però a professarsi come paladina dell’ambiente. Gli alimentari di Calvi Risorta possono iniziare a festeggiare, perché la giunta starebbe per acquistare all’incirca 12.000 fette di prosciutto, da apporre sugli occhi di quasi 6.000 cittadini, per far credere loro simili sciocchezze! Tuttavia, mentre vengono ignorati i diritti dei cittadini caleni a vivere in un ambiente salubre, almeno una società può vivere sonni tranquilli. Lombardi dichiarava nel suo programma elettorale la guerra contro l’insediamento di qualsiasi eco-mostro ed impianto di rifiuti nell’agro caleno. Con la delibera di giunta comunale n. 10 del 24/01/2018 è stata dichiarata la contrarietà all’installazione dell’impianto di trattamento rifiuti, pericolosi e non, nel comune di Teano, da parte della Gesia S.p.A., adducendo tutta una serie di valide motivazioni. Mentre cercava di tutelare la salute dei cittadini di Teano, il Sindaco di Calvi Risortail dr. Giovanni Rosario Lombardi però chiudeva un occhio sull’impianto che, nel territorio da lui amministrato, ha insediato la ditta “Ambienta s.r.l.”, in Via Madonne delle Grazie, a ridosso dell’area P.I.P. e della cava Fabbressa, della famiglia Iorio. Si tratta di un impianto che si occupa del trattamento di rifiuti inerti non pericolosi, che vede tra i soci anche il legale rappresentante della società “Casertana Recuperi s.r.l.”, la stessa cui è stata concessa per anni la gestione dell’adiacente cava Fabbressa, oggetto di prescrizioni ambientali da parte della Regione Campania, entro termini abbondantemente scaduti già durante la gestione commissariale. L’insediamento di tale impianto è stata preceduta da una comunicazione della Regione, acquisita al protocollo del comune 7339 del 19/07/2017, per l’avvio del procedimento di rilascio dell’autorizzazione unica alla sua installazione e gestione. Con nota acquisita al protocollo 9243 del 15/09/2017, la Regione Campania ha invitato il Sindaco Giovanni Rosario Lombardi del comune di Calvi Risorta alla Conferenza dei servizi del 17/01/2017, per procedere all’esame degli interessi coinvolti. Con successiva nota acquisita al protocollo 252 del 9/01/2018, la Regione Campania ha invitato il Sindaco Lombardi del comune di Calvi Risorta alla Conferenza dei servizi, riconvocata per il giorno 8/02/2018. Nessuna delibera di opposizione all’insediamento dell’impianto della ditta “Ambienta s.r.l.” è mai stata formulata dalla giunta Lombardi. La società si è regolarmente insediata, per cui il Sindaco, o i tecnici e gli amministratori da lui eventualmente delegati, o non si sono mai presentati alle conferenze dei servizi indette dalla Regione Campania, oppure non hanno mai formulato opposizioni o rilievi negativi durante le stesse. Ma non finisce qua, perché alla predetta società viene rilasciato persino il permesso di costruire in sanatoria n. 16 del 3/5/2019, intestato ai signori Marrapese Gaetano e Iorio Antonio Luca, a firma del supporto tecnico (che non avrebbe alcun potere di firma su provvedimenti del comune) e del ragioniere comunale, nominato responsabile ad interim del settore “Urbanistica ed Edilizia Privata”, soppresso dal 2016! Ora la politica ambientale di Lombardi può anche mutare totalmente rispetto ai buoni propositi elettorali, ma il primo cittadino deve sicuramente dare delle risposte ai cittadini caleni. Perché si è mosso contro l’impianto di trattamento rifiuti di Teano e non ha fatto altrettanto per quello di Calvi Risorta? Si è presentato o ha fatto presentare qualcuno alle due conferenze dei servizi prima citate? In caso affermativo ha mosso dei rilievi? Sono stati effettuati i controlli dovuti sull’adiacente cava Fabressa, tenuto conto delle prescrizioni della Regione e che uno degli intestatari del permesso in sanatoria è il rappresentante legale della “Casertana Recuperi s.r.l.”, cui è stata concessa in passato la gestione di tale cava? L’impianto della società “Ambienta s.r.l.” rispetta tutte le prescrizioni in materia ambientale? In particolare gli enormi volumi di acqua trattati per il funzionamento della struttura da dove vengono prelevati? E come vengono poi trattati, depurati e smaltiti, visto che non c’è un depuratore in zona? Ecco, dei tutori dell’ambiente dovrebbero porsi queste domande e agire di conseguenza. Aspettiamo…purtroppo sfiduciati!

06/05/2019 15:12:57   79.16.44.91 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale LegalitĂ  e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato