Il Weblog online della citt di Calvi Risorta
Cronaca: Arresti in altre Regioni D'Italia

OPERAZIONE “OH OH” INCHIESTA CONDATTA DA RUSSO

Calvi Risorta: OPERAZIONE “OH OH” INCHIESTA CONDATTA DA RUSSO

Calvi Risorta: La Polizia di Lucca diretta dal Vice Questore Aggiunto Virgilio Russo, stamani ha concluso una importante indagine, effettuata nei confronti di un sodalizio criminale operante a Lucca e nella piana.

L’ indagine, denominata significativamente “oh oh” dall’ intercalare usualmente utilizzato dai compartecipi per dissimulare l’ ordinativo di dosi di cocaina, è originata nello scorso mese di marzo a seguito di intervento nel quartiere di S. Anna per una lite tra alcuni pregiudicati, già sospettati di spacciare cocaina a Lucca e nei comuni della piana lucchese.

L’ attività ha consentito di disvelare una organizzazione criminale composta da 13 persone e dedita con sistematicità allo spaccio di cocaina; alcuni compartecipi sono accusati anche di sfruttamento della prostituzione, di ricettazione e di favoreggiamento personale.

A capo della organizzazione era situata la famiglia Tranchino, composta da pluripregiudicati originari di Napoli e residenti in questo centro storico, che dal famigerato quartiere di Scampìa importava la cocaina spacciata a giovani lucchesi; da sottolineare che nelle vicende criminali erano coinvolti la nonna, il figlio e la nuora della citata famiglia.

La droga veniva spacciata nella zona di corso Garibaldi in centro storico, uno dei luoghi della movida cittadina, ma anche presso locali e luoghi di aggregazione della periferia cittadina e della piana lucchese.

Rilevanti compartecipi erano anche altro soggetto di origine napoletana e parimenti impiantato a Lucca, Pennino Antonio, nonché Burgio Luigi, 34enne originario di Canicattì, che nel proprio appartamento del quartiere S. Anna faceva prostituire la propria convivente.

Lo sfruttamento della prostituzione è stato altresì contestato a N.V., che unitamente al predetto Burgio forniva di “attrezzi di lavoro” e di appoggio logistico i trans che si prostituiscono nella fascia costiera delle province di Livorno, Pisa e Lucca.

Ad altri due soggetti di origine napoletana parimenti impiantati a Lucca, padre e figlio, è stata contestata la ricettazione, poiché entrambi in maniera continuata ed organizzata ricevevano dal conterraneo Pennino Antonio cellulari i-phone con marchi contraffatti, importati dal capoluogo partenopeo, che poi smerciavano nella intera regione ad ignari acquirenti.

Al gestore di un bar del centro storico di Lucca è stato alfine contestato il favoreggiamento personale, per aver rivelato agli indagati l’ esistenza di indagini a loro carico dopo un interrogatorio negli uffici della Squadra Mobile ove gli si contestava di aver acquistato dosi di cocaina.

Nel corso della operazione sono state sequestrate alcune decine di gr. di cocaina divisa in dosi ed un coltello di genere proibito. Nei confronti dei sottoelencati tredici indagati, nove dei quali destinatari di misura cautelare di seguito specificata, sono state eseguite altrettante perquisizioni personali e domiciliari delegate.






TRANCHINO Enrico, nato a Napoli nel 1973, res. Lucca: denunciato per spaccio di stupefacenti e ricettazione e tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere;

MARCANGELO Eleonora, moglie del Tranchino, nata in Germania nel 1971, res. Lucca: denunciata per spaccio di stupefacenti e tratta in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere;

GALLO Concetta, madre del Tranchino, nata a Napoli nel 1955, res. Lucca: denunciata per spaccio di stupefacenti e tratta in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, Gallo Concetta è l’ ex cognata di Ranucci Silvano, originario di Calvi e residente a Lucca, tratto in arresto nell’ agosto del 2010 per tre rapine a mano armata; la stessa da bambina, ha trascorso alcuni anni nel collegio delle suore di Visciano di Calvi Risorta .

PENNINO Antonio, nato a Napoli nel 1968, res. Lucca fraz. S. Concordio: denunciato per spaccio di stupefacenti e ricettazione e tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere;

BURGIO Luigi, nato a Canicatti (AG) nel 1977, res. Camporgiano (LU) dimorante in Aci Castello (CT): denunciato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e tratto in arresto in esecuzione di custodia cautelare in carcere

M. S., nata a Lucca nel 1984, ivi res.,: denunciata in stato di libertà per spaccio di stupefacenti e sottoposta alla misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla p.g.; N. G., nato a Lucca nel 1976, ivi res.: denunciato in stato di libertà per favoreggiamento personale e sottoposto alla misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla p.g.;

S. A., nato a Napoli nel 1977, res. Lucca fraz. S. Marco:denunciato per ricettazione e sottoposto alla misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla p.g.; S. U., padre di S.A., nato a Napoli nel 1956, res. Lucca fraz. S. Concordio: denunciato per ricettazione e sottoposto alla misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla p.g.;

C. D., nato a Vercelli nel 1973, res. Lucca fraz. S. Angelo in Campo: denunciato in stato di libertà per spaccio di stupefacenti V. N., nato a Lucca nel 1975, ivi res. fraz. Farneta: indagato in stato di libertà per sfruttamento della prostituzione P. A., nato a Licata (AG) nel 1988, res. Lucca fraz. S. Concordio: indagato in stato di libertà per spaccio di stupefacenti.

Alla Procura per i Minori di Firenze è stato alfine denunciato anche un 16enne, che sovente veniva impiegato dal gruppo criminale per la consegna di dosi di cocaina ai numerosi clienti. Il consuntivo della operazione comprende dunque: 13 indagati, di cui 9 destinatari di misure cautelari restrittive.

26/08/2011 17:51:14   95.247.9.192 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
Arrestati pericolosi Ladri dalla Polizia di Lucca, diretti dal Vice Questore Aggiunto Russo di Calvi Risorta
La Sezione reati contro il patrimonio della Squadra Mobile d
CAMORRA Il tesoro dei Casalesi tra Scauri, Minturno, Gianola, Formia, Gaeta e il Frusinate. Sequestrati beni per 100 milioni. Tutto ruota attorno a De Angelis, l'uomo che regalò a Sandokan la Jaguar verde che il boss schiantò contro il proprio cancello
E' il pià grande e importante sequestro di beni della camorr
Arrestati due rapinatori, nella banda ci faceva parte anche un Agente di Polizia Penitenziaria
La Squadra Mobile, diretta dal Vice Questore Aggiunto Virgil
PRESO NOTO RAPINATORE, L’OPERAZIONE DIRETTA DAL VICE QUESTORE AGGIUNTO RUSSO DI CALVI RISORTA
Erano appena passate le 12.00 quanto le pattuglie in servizi
Arrestati due Albanesi, operazione diretta dal Vice Questore Aggiunto Russo di Calvi Risorta
La Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Lucca, diretta
Tratta in arresto rapinatrice, ferino un 76 enne del posto
La Squadra Mobile della Questura di Lucca, diretta dal Vice
MIRATI SERVIZI AI NIGHT CLUD TRE PERSONE ARRESTATE
La 1° Sezione – Criminalità organizzata e straniera – della
PRESO PERICOLOSO RAPINATORE, INDAGINI CONDOTTE DA RUSSO
La Squadra Mobile di Lucca diretta dal Vice Questore Aggiunt
BRILLANTE OPERAZIONE ARRESTATE SEI PERSONE INDAGINI CURATE DAL VICE QUESTORE AGGIUNTO RUSSO DI CALVI RISORTA
La Sezione “Criminalità organizzata e straniera” della Squad
Catturato noto latitante, ricercato in tutta Italia, evaso dal carcere di Modena
La Squadra Mobile, diretta dal Vice Questore Aggiunto Virgil
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato