Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
AttualitĂ :

BANCO ALIMENTARE ADDIO: FU MESSO DA CAPARCO

Calvi Risorta: BANCO ALIMENTARE ADDIO: FU MESSO DA CAPARCO

Calvi Risorta: Con la delibera n. 74 del 3/9/2018, la giunta Lombardi chiude il servizio del banco alimentare a partire dal 1/1/2019. Nell’ambito di un progetto di riorganizzazione dei servizi, finalizzato alla riduzione delle spese correnti, l’amministrazione ha deciso infatti di tagliare tutte le spese di natura socio-assistenziale, fatte eccezione per quelle gestite e trasferite direttamente dall’Ambito C9. Dal 2019, perciò, il comune non erogherà più i contributi una tantum e, soprattutto, non distribuirà più il pacco alimentare che, dal 2012 ad oggi, è riuscito a dare un concreto sostegno a circa 400 famiglie in condizione di disagio economico e sociale, a Calvi Risorta. Ufficialmente, il taglio di questo importante servizio sociale è funzionale al raggiungimento del pareggio di bilancio nell’anno 2020. Se è così, una cosa ci è poco chiara e sarà difficile da spiegare e far digerire anche alle 400 famiglie che dovranno rinunciare a questo aiuto concreto per arrivare a fine mese. Con questo taglio infatti, il comune risparmierà 20.000,00 € annui, ma nello stesso tempo gli amministratori hanno deciso di ripristinare integralmente le loro indennità di funzione a partire dal 2019, con una maggiore spesa di bilancio, onnicomprensiva, di almeno 70.000,00 € annui. Come a dire che le famiglie indigenti dovranno rinunciare al pacco per aiutare gli amministratori a riscuotere le loro indennità mensili! Per carità, le indennità sono un emolumento spettante di diritto agli amministratori eletti, i quali possono volontariamente rinunciarvi, parzialmente o per intero. Tuttavia pensiamo sia pacifico che non si parli affatto di riscuotere tali indennità fintanto che il comune non uscirà dal dissesto. Se poi per pagare le indennità si vanno a tagliare le spese sociali la frittata politica è fatta. Una curiosità infine si rileva dalla lettura della nota integrativa allegata alla delibera di consiglio di approvazione dell’ipotesi di bilancio riequilibrato 2016/2018. Il taglio della spesa di 20.000,00 € risulta sia stato compiuto anche per gli anni 2017 e 2018, ma in queste annualità il servizio è stato regolarmente autorizzato con delibere di giunta e le relative spese sono state puntualmente liquidate e pagate alle due associazioni di cui il comune si avvale per la consegna dei pacchi. In altri termini è stato inviato a Roma una ipotesi di bilancio dove non sono previste, negli anni 2017 e 2018, delle spese correnti già impegnate ed in buona parte pagate. Un bilancio cioè non veritiero, almeno con riferimento a queste due annualità, contrariamente a quanto affermato dal Sindaco Lombardi nella seduta di bilancio, secondo il quale, così scriveva, “abbiamo reso reali le voci di bilancio” perché “non ci sono spese nascoste” e abbiamo predisposto “un bilancio sano e reale ma soprattutto in pareggio”. Con questi presupposti non c’è da lamentarsi se dal Ministero arriverà un’altra bocciatura del documento contabile.




08/10/2018 00:01:09   95.235.59.24 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
BASTA CON LA VECCHIA POLITICA, DIAMOGLI UN CALCIO NEL SEDERE LIBERIAMO CALVI RISORTA PER IL BENE COMUNE
Chi sbaglia deve essere onesto, quantomeno con se stesso, e
Calvi Risorta: Tari, scoppia la protesta. La cittadinanza sospende i pagamenti e avvia una assemblea in piazza
Fioccano le cartelle della Tari, la tassa dei rifiuti e con
TERRIBILE INCIDENTE. Donna 47enne si ribalta con l’auto mentre raggiunge la sua famiglia per il pranzo di Natale. Corsa all’ospedale
Una donna di Alife, S.G., 47 anni, è rimasta vittima, questa
PREMIO LEGALITA’ E SICUREZZA 2015: A SPARANISE IL BOOM DI PRESENZE IN UNA SALA GREMITA IN OGNI ORDINE DI POSTO.
Un enorme successo in termini di pubblico e partecipazione a
PREMIO LEGALITA’ 2015 AL GENERALE SERGIO COSTA, AL COMANDANTE VINCENZO GATTA, AL GIORNALISTA SALVATORE MINIERI E A LUCA ABETE PER IL LORO IMPEGNO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA NEL SEGNO DELLA LOTTA ALLE ECOMAFIE
Premio Nazionale LegalitĂ  e Sicurezza Pubblica in Campania e
La classe III C della scuola secondaria “Cales” vince il 1° premio del concorso nazionale “Diventare cittadini europei”
L’8 maggio 2015, scorso nella Sala degli Specchi della Reggi
MARROCCO RICORDA I CADUTI CALENI, INTERVENUTI I GIOVANI DELLE SCUOLE CALENE
L’amministrazione Civica capeggiata dal Sindaco Giovanni Mar
MENA CARANCI SI DISSOCIA DALLE DICHIARAZIONI FATTE DAI COMPONENTI DELLA LISTA
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Mena Caranc
SARA’ PREMIATO E RICORDATO IL CACCIATORE DEI LATANTI DELLA SEZIONE CATTURANTI DELLA QUESTURA DI PALERMO, MARIO BIGNONE
Mario Bignone era il capo della Catturandi della Questura di
Tutto pronto per il Premio Nazionale Legalità “Città di Calvi Risorta”
Conto alla rovescia. Mancano solo 16 giorni all’evento piu’
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato