Il Weblog online della cittŕ di Calvi Risorta
AttualitĂ : vario

CANONE TV ANCHE PC E CELLULARI?

Caserta: Canone tv anche pc e cellulari?

Caserta: Canone tv anche per personal computer, decoder e videotelefonini cellulari? La Rai dice di sì. “Non è la Rai, ma la legge a stabilire chi deve pagare il canone e la legge dice che deve pagare chiunque possieda un apparecchio atto o adattabile a ricevere programmi tv”.
E’ quanto commenta l'ufficio stampa Rai circa la notizia, pubblicata oggi su Repubblica, circa la ''pioggia di ricorsi'' che sarebbero arrivati nella sede piemontese del Garante per il contribuente da parte di chi è stato invitato a pagare il canone pur avendo soltanto un pc e non un apparecchio televisivo.

''Il canone televisivo - puntualizza inoltre l'ufficio stampa Rai - è una tassa che viene pagata allo Stato in base alla legge e che lo Stato poi riversa alla Rai grazie al contratto di servizio. Le lettere che ingiungono di pagare il canone sono infatti firmate dal Sat (sportello abbonamenti tv) che dipende dal ministero dell'Economia''.

Una presa di posizione che rinfocola le polemiche. Già l’Aduc è al lavoro sulle migliaia di segnalazioni che pervengono alla sede nazionale. "Anche il Codacons di Caserta - ci dice Maurizio Gallicola, presidente provinciale - ha ricevuto la richiesta di molti consumatori dell’intera provincia per interessarsi alla questione". Si prevede che, nelle prossime settimane, la vicenda potrà diventare oggetto laterale della campagna elettorale nazionale.

''Le lettere che ingiungono il pagamento del canone televisivo a chi possiede un pc o un videofonino firmate dal Sat (sportello abbonamenti tv) sono un atto illegittimo: questo della Rai e dell'organo del ministero dell'Economia è un inaccettabile attacco al popolo del web''. Lo dice il capogruppo dei Verdi alla Camera Angelo Bonelli, esponente della Sinistra Arcobaleno.

''Su questa grave vicenda segnalata da Repubblica - ha aggiunto - chiederò un intervento immediato del ministro e dell'Authority delle Comunicazioni''.Per Adusbef e Federconsumatori è ''un abuso assimilare i personal computer, per i quali si chiede addirittura il pagamento del canone, ad un televisore''.

In questo senso le due associazioni si dicono ''determinate nel denunciare gli abusi dell'agenzia delle entrate di Torino, che minaccia addirittura le ganasce fiscali per quegli utenti che non hanno un televisore o perchè hanno disdettato l'abbonamento, o perchè non lo hanno mai avuto''.

26/02/2008 08:01:59   151.80.1.86 - Vito Taffuri

Stampa articolo


News correlate all'argomento
L'AVEVAMO DETTO UN MESE FA, LA DITTA FONTANA COMPARE NELL'ORDINANZA MEDEA MA VINCE LE GARE AL COMUNE DI CALVI.
In uno stralcio di un'intercettazione telefonica si parla di
VISITA ALLA LA CASA FAMIGLIA DI CAPITANO ULTIMO
Domenica 22 aprile 2012, infatti, l'Associazione Demetra ha
SALVATORE CASTALDO MUORE CON L'AUTO IN PROVINCIA DI BRESCIA
E' Salvatore Castaldo di Calvi Risorta, la vittima dell'inci
Scassinano un distributore automatico è rubano pochi spiccioli alla Pizzeria “Sfizi di pizza”
Ieri notte alcuni ladri hanno scassinato un distributore aut
La Roviello riunisce tutti per un importante convegno sulla legalitĂ 
Si terrà sabato 24 aprile 2010, alle ore 15,45 nell’Atrio de
Ritorna la mostra fotografica dell’Associazione Operaia di Visciano
Mostra della memoria è dell’attualità organizzata dall’assoc
RIESAME NAPOLI VALUTERA' LUNEDI' ISTANZE SCARCERAZIONI, anche per la moglie di Mastella
La decima sezione del Tribunale del Riesame di Napoli
I consiglieri di opposizione danno solidarietĂ  a Minieri
Riceviamo è pubblichiamo un comunicato stampa di solidarietà
Contrasti alla Procura: Domani ne discute la I Commissione del Csm
Giovedi' prossimo iniziera' davanti alla prima commissione d
Danno alle fiamme i rifiuti, per lanciare un segnale di protesta anche a Calvi Risorta
I vigili del fuoco del distaccamento di Teano, questa mattin
Calvirisortanews.it è tutelato dalle leggi sul Copyright © 2006-2008 accesso riservato